AscoliNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Decreto ministeriale, zona Val Vibrata-Tronto dichiarata area di crisi industriale complessa

Si potrà accedere a risorse, anche nazionali, per reindustrializzare aree e migliorare infrastrutture. Inclusi anche Comuni del Fermano

3.292 Letture
commenti
Federica Guidi

L’area Val Vibrata-Valle del Tronto Piceno è stata riconosciuta da Federica Guidi, Ministro dello Sviluppo Economico, come area di crisi industriale complessa.

La zona interessata comprende anche i sistemi del lavoro di Ascoli Piceno, San Benedetto del Tronto, Comunanza e Martinsicuro. Inseriti nella zona anche alcuni comuni minori del Fermano: Amandola, Montefalcone Appennino, Montefortino, Montelparo, Monte Rinaldo, Ortezzano, Santa Vittoria in Matenano e Smerillo.

Il decreto ministeriale consentirà pertanto di accedere alle risorse, anche nazionali, per reindustrializzare tali aree, migliorare le infrastrutture e creare le condizioni per consentire lo sviluppo economico e sul fronte dell’occupazione.

Luca Ceriscioli commenta così: “Un lavoro di squadra che ha portato ottimi risultati in tempi record frutto di un lavoro sinergico con il Governo, che ringraziamo per l’attenzione che ci dimostra, e tra assessorati. Un impegno svolto con determinazione – ha aggiunto con uno spunto polemico rispetto alla precedente legislatura – prediligendo la concretezza piuttosto che la sterile azione di destinare un assessorato al Piceno“.

La vice presidente della giunta Anna Casini aggiunge: “Da anni il territorio aspettava questo provvedimento. Fin dal suo dall’insediamento, la giunta si è impegnata per far sì che l’iter, che si era bloccato, riprendesse rapido per raggiungere l’obiettivo. Abbiamo lavorato senza sosta insieme agli uffici e in accordo con il Ministero: oggi non solo abbiamo ricevuto il riconoscimento di area di crisi complessa, ma grazie al buon lavoro svolto dalla Regione, sono rientrati nella perimetrazione anche alcuni comuni montani del Fermano e la zona del Teramano

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ascoli Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!