Errore durante il parse dei dati!
AscoliNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Emergenza neve, terremoto e frane: convocata l’assemblea dei sindaci

La seduta degli amministratori della provincia picena si terrà lunedì 20 febbraio. Si parlerà anche del disservizio Enel

561 Letture
commenti
Intervento contro l'emergenza neve nell'ascolano e nel maceratese

Il presidente della Provincia Paolo D’Erasmo, raccogliendo le sollecitazioni di tutti i sindaci del territorio, ha convocato d’urgenza per lunedì 20 febbraio l’Assemblea dei Sindaci con all’ordine del giorno numerose ed importanti problematiche, tuttora aperte, dovute alla straordinaria doppia emergenza terremoto e neve verificatasi nel mese di gennaio scorso. Una situazione ulteriormente aggravata dalle piogge e dallo scioglimento della neve, che nei giorni scorsi hanno provocato vari smottamenti e dissesti idrogeologici.

La seduta si svolgerà alle ore 16 nella Sala del Consiglio Provinciale e avrà come temi, oltre alla verifica dello stato di attuazione degli interventi programmati, la ricognizione del dissesto delle strade e degli ingenti danni al patrimonio pubblico, alle attività produttive, alle imprese e all’agricoltura.

In agenda anche il disservizio Enel all’utenza con oltre 16 mila disalimentazioni che hanno colpito centri abitati e località della provincia, che richiede risposte anche in termini di investimenti sul territorio. La comunicazione dell’Assemblea è stata inviata anche ad autorità istituzionali tra le quali: la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Capo Dipartimento della Protezione Civile Curcio, il Commissario Straordinario per la Ricostruzione Errani, il Presidente della Regione Ceriscioli, la Vice Presidente della Regione Casini e l’On. Agostini.

Provincia e Comuni hanno ritenuto fondamentale, attraverso questa iniziativa istituzionale di mobilitazione, aprire una fase di confronto con tutti i soggetti responsabili della ricostruzione per definire il quadro delle risorse necessarie e programmare gli opportuni provvedimenti di ripristino e le azioni per il rilancio delle attività economiche e dei servizi profondamente colpiti dalle tante calamità.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ascoli Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!