AscoliNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

San Benedetto, distributore abusivo di carburante sequestrato dalla Guardia di Finanza

Una cisterna da oltre 1.300 litri di gasolio era operativa benché priva di qualsiasi autorizzazione

480 Letture
commenti
Distributore abusivo sequestrato dalla Guardia di Finanza

Un distributore di carburante abusivo situato a San Benedetto del Tronto è stato individuato e posto sotto sequestro da parte della Guardia di Finanza di Ascoli Piceno, che ha così scongiurato eventuali pericoli legati agli standard di sicurezza dell’impianto.

La vicenda ha avuto inizio alcuni giorni or sono con il fermo di un furgone, adibito al trasporto di carburante benché inottemperante alle norme vigenti in materia di trasporto di sostanze infiammabili. Le forze dell’ordine hanno pertanto sospeso la patente di guida al conducente del mezzo, un teramano di 43 anni, procedendo inoltre a invalidare temporaneamente la carta di circolazione del furgone, la cui proprietà era intestata a un’impresa situata in provincia di Teramo: la ditta stessa, peraltro, è stata destinataria di sanzioni amministrative per un massimo di 6.000 euro.

La Guardia di Finanza ha successivamente condotto dei controlli presso la sede operativa dell’azienda da cui era partito il carico incriminato, riscontrandovi la presenza di una cisterna dalla capienza di oltre 1.300 litri di gasolio e della relativa pistola di erogazione.

Tale impianto, realizzato senza alcuna autorizzazione, è stato immediatamente sequestrato per la totale mancanza delle benché minime misure di sicurezza: il rappresentante legale dell’azienda coinvolta, cui sono state contestate sanzioni per oltre 18.000 euro, rischia inoltre una condanna fino a un anno di reclusione.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ascoli Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!