AscoliNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Ascoli: si appropriò di 50.000 euro appartenenti al marito, a processo 48enne dominicana

La donna avrebbe approfittato dei problemi di natura mentale del coniuge per mettere le mani sul denaro in questione

579 Letture
commenti
tribunale, processo, udienza

Una 48enne originaria della Repubblica Dominicana, A.M.G.G. le sue iniziali, è stata rinviata a giudizio dal Tribunale di Ascoli Piceno per una vicenda relativa a un inganno compiuto a scapito del marito.

Nel 2015, infatti, la donna aveva sposato un ascolano (C.B.) affetto da problemi mentali, il quale era poi stato convinto a vendere un appartamento di sua proprietà ubicato a Folignano, ricavando in tal modo 65.000 euro.

L’anno successivo la 48enne era poi stata autorizzata dal coniuge a disporre del conto corrente sul quale era stata accreditata tale cifra: da quel momento aveva avuto inizio una serie di prelievi sregolati, che nel giro di pochi mesi avevano raggiunto un importo complessivo pari ad almeno 50.000 euro.

A.M.G.G., il cui rappresentante legale ha richiesto il procedimento con rito abbreviato, finirà davanti al giudice nella giornata di martedì 22 gennaio.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ascoli Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!