Errore durante il parse dei dati!
AscoliNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Sfuggì all’arresto scappando all’estero, 20enne di San Benedetto fermata a Pescara

La giovane sarebbe strettamente legata all'operazione "Boxer", che già a dicembre aveva portato all'arresto di nove persone

391 Letture
commenti
Controlli di Polizia a San Benedetto del Tronto

Una 20enne di San Benedetto del Tronto, finora irreperibile in quanto rifugiatasi all’estero, è stata tratta in arresto a Pescara nella serata di sabato 19 gennaio: si tratta dell’ultimo fermo in ordine cronologico legato all’operazione “Boxer”, che agli inizi di dicembre dello scorso anno aveva fatto scattare le manette nei confronti di altri nove individui.

L’organizzazione di cui faceva parte la giovane aveva imbastito col tempo un fiorente traffico di eroina, operante principalmente in località costiere quali San Benedetto del Tronto, Grottammare e Porto Sant’Elpidio.

La 20enne, che secondo gli inquirenti si sarebbe dedicata in prima persona allo spaccio di stupefacenti, era riuscita a sfuggire all’arresto recandosi fuori dai confini italiani. Non appena atterrata all’aeroporto di Pescara, tuttavia, ella è stata fermata dagli agenti della Polizia di Stato di Ascoli che, in collaborazione con la Polizia di Frontiera dello scalo abruzzese, l’hanno dichiarata in arresto in ottemperanza a un ordine di custodia cautelare emesso nei suoi confronti.

La ragazza è stata infine posta agli arresti domiciliari.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ascoli Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!