AscoliNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Prende il via a Grottammare la seconda parte della rassegna “Cinema in Giardino”

Quasi 3mila gli spettatori registrati nel mese di luglio

Cinema, film

Inizia la seconda parte del Cinema in Giardino con una programmazione che affianca ai film più amati della stagione, tutti da recuperare o riscoprire, una serie di attesissime anteprime e novità. Dopo una prima parte che ha visto un successo di pubblico superiore al 2021, si parte con un nuovo programma sempre grazie alla preziosa collaborazione dell’Amministrazione Comunale di Grottammare.

Sul grande schermo sotto le stelle sarà possibile immergersi nella magia del cinema con film suntuosi come Elvis (Baz Luhrmann) e Diabolik (Marco Manetti, Antonio Manetti), spettacolari come Top Gun-Maverick (Joseph Kosinski), intimi e personali come È stata la mano di Dio (Paolo Sorrentino) e Belfast (Kenneth Branagh). Film che ci mettono in contatto con la potenza dell’esperienza cinematografica e che è possibile apprezzare totalmente solo in sala, o meglio in giardino.

Spazio anche a film di tono più intimo e leggero come Scompartimento n.6 (Juho Kuosmanen), nostalgico e lieve road movie attraverso la Russia e Il Ritratto del duca (Roger Michell), perfetta commedia britannica piena di humour che racconta la storia del pensionato Kempton Bunton, moderno Robin Hood, che, spinto da idee di giustizia sociale, ruba dalla National Gallery di Londra il ritratto del duca di Wellington di Francisco Goya.

Agosto al Cinema in Giardino è soprattutto il mese delle prime visioni e delle anteprime: si inizia con Minions 2 (Kyle Balda, Brad Ableson), ultimo capitolo della saga del cattivissimo Gru e dei suoi buffi scagnozzi tuttofare, i Minions. Il film ripercorre i primi passi di Gru nel mondo della malvagità, e i suoi primi tentativi di diventare un cattivo cattivissimo.

Altrettanto atteso il ritorno, dopo otto anni di assenza dal grande schermo, del visionario regista DavidCronenberg che con Crimes of the future guarda di nuovo al body horror con cui continua a esplorare l’evoluzione dell’uomo in relazione alla tecnologia. Crimes of the future mescola i tanti temi cari al regista: il desiderio e la morte, il dolore e il piacere, la trasformazione e la trascendenza, in una riflessione lucida e crudele sul rapporto tra carne e materia sintetica.

Tra le anteprime si segnalano anche i francesi Un’ombra sulla verità (Philippe Le Guay) e La notte del 12 (Dominik Moll) e il thriller coreano Nido di Vipere (Kim Yong-Hoon), neo-noir che riecheggia Pulp Fiction.

Dal 18 agosto il programma di Cinema in giardino si intrecciano con la programmazione del Cinema Margherita.

Non si può che concordare con Jean-Luc Godard quando dice che quando si va al cinema si alza la testa. Mai come in questi tempi avvertiamo la necessità di tornare allo spettacolo, all’intrattenimento e alla magia che solo la visione in sala possono assicurarci.

Torniamo a farci incantare, torniamo al cinema.

In caso di pioggia le proiezioni all’aperto saranno spostate al Margherita. Costo del biglietto 5,5 intero e 4,50 il ridotto; abbonamenti 20€ per 5 proiezioni; anteprime e prime visioni 7,00intero e 5,50 ridotto. Tutte le info su www.cinemamargherita.com ; www.cinemaingiardino.it.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ascoli Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!