AscoliNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Prenderà il via venerdì 15 gennaio lo screening di massa anti-Covid a Grottammare

I tamponi verranno eseguiti anche nelle giornate di sabato 16 e domenica 17 gennaio

168 Letture
commenti
Coronavirus

Screening di massa gratuito a Grottammare il prossimo fine settimana. Dal 15 al 17 gennaio, il personale dell’Asur Marche effettuerà il tampone nasofaringeo rapido ai cittadini dei comuni di Grottammare, Cupra Marittima e Massignano che vorranno sottoporsi volontariamente al test.

L’esame si svolgerà nella palestra dell’IIS Fazzini/Mercantini in via Domenico Bruni (zona Ischia) e nella palestra dell’IC Leopardi in via Mascagni (zona Centro), nei seguenti orari: 8-13 e 14-19.

Possono sottoporsi all’esame tutte le persone di età superiore a 6 anni, residenti e non residenti che soggiornano per motivi di lavoro o di studio nei Comuni indicati. I minorenni dovranno essere accompagnati. Il tampone non è obbligatorio, ma consigliato per contrastare il diffondersi del Covid-19. Lo screening è organizzato dalla Regione Marche, in collaborazione con gli enti locali.

Per accedere al servizio occorre prenotare un appuntamento:

-collegandosi al sito www.cureprimarie.it e accedendo alla sezione “Screening di massa”;
-tramite l’app Smart4you, seguendo le istruzioni a partire dal tasto “Screening di massa”.

E’ importante tenere a portata di mano la tessera sanitaria propria e delle persone (altre 3 al massimo) per cui si intende prenotare l’appuntamento.

Diversamente dagli screening di massa già svolti sul territorio regionale, gli esiti non saranno comunicati via messaggio. Il personale sanitario contatterà l’interessato al numero di telefono indicato al momento dell’iscrizione solamente in caso di esito positivo, per fornire le istruzioni necessarie per il successivo tampone molecolare gratuito. I risultati potranno comunque essere consultati tramite l’app Smart4you attraverso la lettura di un QR code che verrà consegnato al momento dell’esecuzione del test.

“L’Asur sta facendo un grande sforzo – dichiarano i sindaci dei tre enti interessati, Enrico Piergallini, Alessio Piersimoni e Massimo Romani -. Accogliamo, quindi, il loro suggerimento di accorpare più Comuni per essere più efficaci e ottimizzare le risorse. Invitiamo tutti i nostri concittadini ad avvalersi di questo utile strumento per la tutela della salute pubblica”.

Non potranno sottoporsi al tampone le persone con sintomi che indichino un’infezione da Covid-19; quelle attualmente in malattia per qualsiasi altro motivo; persone in stato di isolamento per test positivo negli ultimi tre mesi; persone attualmente in quarantena o in isolamento fiduciario; persone che hanno già prenotato l’esecuzione di un tampone molecolare; persone che eseguono regolarmente il test per motivi professionali.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ascoli Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!