AscoliNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Arrestato in Ucraina ultimo responsabile a piede libero dell’omicidio Colacioppo di Ascoli

Finito in manette il 48enne moldavo Iurie Cegolea, che nel 1999 uccise a coltellate l'avvocato di origini abruzzesi

733 Letture
commenti
Arresto, manette

Individuato e arrestato in Ucraina il 48enne moldavo Iurie Cegolea, che il 1° febbraio del 1999 uccise ad Ascoli Piceno l’avvocato Antonio Colacioppo, colpito con 17 coltellate in diverse parti del corpo.

Cegolea, che aveva commesso il fatto assieme al connazionale Valeri Luchin su istigazione di Angela Biriukova, legata all’epoca alla vittima, aveva fatto perdere le proprie tracce assieme ai propri complici nonostante fosse stato condannato a 30 anni di reclusione: Luchi e Biriukova erano poi rintracciati sempre in Ucraina nel 2006, venendo successivamente estradati in Italia e incarcerati presso due diverse strutture detentive.

Nel frattempo Cegolea aveva trovato rifugio nel proprio Paese natale, dov’è però stato localizzato grazie alla sua intensa attività su internet.

Al termine di mesi di indagini egli è così stato fermato al confine tra Moldavia e Ucraina nel gennaio di quest’anno: già disposto il suo trasferimento nelle carceri italiane una volta espletato l’intero iter burocratico necessario nei casi di estradizione.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ascoli Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!