AscoliNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Da febbraio le prime casette in legno per i terremotati di Arquata del Tronto

Intanto proseguono i lavori di demolizione degli edifici definitivamente compromessi nelle zone terremotate

1.653 Letture
commenti
Un intervento dei Vigili del Fuoco ad Arquata del Tronto dopo il terremoto del 24 agosto e del 26-30 ottobre 2016

Le casette di legno potrebbero arrivare nelle zone terremotate da inizio febbraio 2017. E’ quanto stanno cercando di realizzare l’amministrazione comunale di Arquata del Tronto e la Regione Marche alle prese con il bando per la realizzazione degli alloggi per i terremotati.

I lavori verranno affidati dopo l’apertura delle buste e la valutazione delle offerte, di concerto con il commissario straordinario per la ricostruzione delle zone colpite dal sisma del 24 agosto e del 26-30 ottobre 2016.
Tra Pescara e Arquata del Tronto sono previste una trentina di casette in legno, probabilmente dove era stata stabilita la sede provvisoria della protezione civile, quindi nella zona industriale, scelta che permetterebbe di sfruttare la rete di metano e elettrica già presente.
Nei prossimi mesi dovrebbero partire – ma il condizionale è d’obbligo in questi casi – i lavori per le altre frazioni di Arquata per arrivare alla realizzazione dei famosi e attesi alloggi prima dell’estate 2017.

Costruzioni ma anche demolizioni. Nella mattinata di lunedì 9 gennaio è stata demolita l’ex scuola media di Arquata, che il sisma aveva compromesso irrimediabilmente. I residui dei lavori saranno trattati – assieme a quelli di Accumoli e Amatrice – dalla ditta Htr sempre nella zona industriale di Pescara del Tronto.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ascoli Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!