AscoliNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Omicidio Lettieri ad Ascoli Piceno, gli assassini ripresi dalle telecamere

Per i due individui di 57 e 17 anni resta valida l'accusa di omicidio volontario in concorso

511 Letture
commenti
Carabinieri, gazzella

Sarebbero stati ripresi da alcune telecamere di sicurezza posizionate nel centro storico di Ascoli Piceno i due uomini accusati dell’omicidio di Franco Lettieri, 56enne di origini campane ucciso a coltellate nella serata di venerdì 15 gennaio.

Lettieri, collaboratore di giustizia in passato, sarebbe stato colpito mortalmente al termine di una discussione scaturita per motivi ancora non del tutto chiari. Poco prima di esalare l’ultimo respiro, tuttavia, egli avrebbe fornito l’identità del suo assassino, Petre Lambru, 57enne di nazionalità romena residente da tempo in città.

Quest’ultimo, individuato dalle forze dell’ordine già nelle ore immediatamente successive a quanto accaduto, avvenuto intorno alle ore 22.00 di venerdì, avrebbe ripetutamente dichiarato di non aver commesso materialmente l’omicidio, che sarebbe invece imputabile a suo nipote di 17 anni.

Proprio il giovane, nella giornata di domenica 17 gennaio, si è presentato spontaneamente di fronte ai Carabinieri per rilasciare una dichiarazione: egli si trova ora in una struttura protetta in attesa degli sviluppi della vicenda. Zio e nipote sono entrambi accusati di omicidio volontario in concorso.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ascoli Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!