AscoliNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Assegnate le prime casette ad Arquata del Tronto dopo il terremoto del 24 agosto 2016

La speranza di una ricostruzione si fa concreta ma non sono mancati i momenti di tensione

1.287 Letture
commenti
Il comune di Arquata del Tronto (AP) dopo il terremoto del 24 agosto 2016

Tensione ad Arquata del Tronto per il sorteggio delle prime soluzioni abitative in emergenza (SAE). Le cd. “casette” erano il segnale di ricostruzione che la popolazione attendeva da quasi dieci mesi.

Un momento importante contraddistinto da tensione e amarezza per il sorteggio di martedì 6 giugno che non ha visto l’accordo di tutti i cittadini ascolani terremotati, motivo per cui si è dovuti ricorrere all’estrazione dei moduli abitativi davanti a un notaio.

Il comune di Arquata del Tronto (AP) dopo il terremoto del 24 agosto 2016Pescara del Tronto, uno dei centri più colpiti e devastati dal terremoto del 24 agosto 2016, vedrà per primo le casette: saranno assegnate tra pochi giorni, in tempo utile agli assegnatari per provvedere all’allaccio delle utenze.
Tre le tipologie che verranno assegnate: 12 casette da 40 metri quadrati, 11 da 60 e 3 da 80, completamente arredate e comprensive di coperte, materassi e tv.

Ma tra i nodi da sciogliere restano i dubbi sui ritardi nella ricostruzione e soprattutto sullo sgombero dalle macerie, passo che permetterà poi di procedere con la ricostruzione. A quasi dieci mesi dal quel terribile terremoto che ha mietuto vittime e raso al suolo interi paesi. Ora, la speranza passa da questi piccoli segnali di ripartenza che dovrebbero essere tutt’altro che tesi e amari.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ascoli Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!