AscoliNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Roccafluvione, pensionato punta il fucile ai familiari, arrestato

A seguito di una lite l'uomo ha imbracciato uno dei propri fucili da caccia

1.124 Letture
commenti
auto dei Carabinieri, gazzella, 112

Nella notte del 15 agosto, a Roccafluvione, un 74enne ha puntato un fucile da caccia al figlio 42enne e alla convivente 70enne minacciandoli di morte.

L’uomo ha iniziato a minacciare fortemente i due familiari, e il figlio ha chiesto l’aiuto dei carabinieri al telefono confidando in un intervento tempestivo. Tutto questo a seguito di una lite avvenuta per futili motivi.

Il 42enne ha inoltre tentato di disarmare il padre affrontandolo fisicamente. Durante la lotta dall’arma è partito un colpo, che fortunatamente ha colpito una parete del soggiorno. Una volta intervenuti i carabinieri hanno fermato l’uomo, che nel frattempo si era recato nell’abitazione di un familiare vicino.

L’uomo è stato dichiarato in arresto per tentato omicidio e si trova al momento agli arresti domiciliari. Possedeva altri quattro fucili, tutti detenuti regolarmente. Secondo quanto riferito da chi lo conosceva, comunque, non aveva mai manifestato comportamenti di questo tipo.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Ascoli Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!